Recensione - Scheda Film

L' Invasione delle Api Regine

L'Invasione delle Api Regine



Recensione: In una cittadina della provincia americana la polizia è messa in allarme da una serie di decessi che sembrano causati da una eccessiva attività sessuale. Le vittime sono tutti uomini che lavoravano presso un ente governativo di ricerche scientifiche. Un agente dei servizi segreti viene inviato a far luce sulla vicenda. Presto si imbatterà in una scienziata che conduce esperimenti su donne avvenenti per trasformarle in creature mutanti, assetate di sesso...
L'Invasione delle Api Regine è un tipico prodotto da 'drive in' che unisce ad un banale plot fantascientifico elementi 'piccanti' del cinema 'exploitation', caratteristici degli anni '70. Fanno da contorno alla trama piuttosto delirante e ridicola generose scene di nudo, qualche elemento morboso e un pizzico di horror (che non fa paura a nessuno). Il tutto poi viene condito con un po' di misoginia per esorcizzare il temuto e arrembante femminismo di quegli anni.
Naturalmente, visto oggi, il film risulta abbastanza noioso e innocuo e le sequenze erotiche non scandalizzano nessuno. L'unico elemento ancora godibile è costituito dal cast femminile composto da ragazze procaci e sensuali, capitanate dall'affascinante Anitra Ford (Il Messia del Diavolo). Si eleva dalla generale piattezza la scena del rituale della mutazione, reso con una certa partecipazione. Nel ruolo dell'aitante investigatore troviamo il 'duro' William Smith (Conan il Barbaro), però qui piuttosto impacciato nei panni del 'buono'. Le donne api mutanti si distinguono solo per gli occhi da insetto, che celano facilmente indossando occhiali da sole, comoda soluzione per un film dal budget ridotto. Sorprendentemente, il regista Denis Sanders ha vinto nel 1955 e nel 1970 due Oscar, per il soggetto del corto A Time Out of War e per il documentario Czechoslovakia 1968.

Autore: Guru





Guarda il film

Film completo - License: Public Domain


Lingua: inglese


Commenti

L' Invasione delle Api Regine