Recensione - Scheda Film

 Carnival of Souls

Carnival of Souls

Il film, mai doppiato e distribuito nelle sale cinematografiche italiane, può essere considerato un piccolo cult del genere soprannaturale. Prodotto dallo stesso regista Herk Harvey con un budget di soli 33.000 dollari e girato in tre settimane, Carnival of Souls, bollato come b-movie, passò inizialmente inosservato. Solo, con il passare degli anni, è stato riscoperto ed apprezzato, salendo al rango di cult-movie in America, dove talvolta viene proiettato nei festival cinematografici locali, soprattutto ad Halloween. Infatti a differenza dei b-movies coevi, ci troviamo di fronte ad un'opera abbastanza raffinata che si basa più su un'atmosfera rarefatta e misteriosa che su facili effetti speciali. Il film regge ancora il confronto con il tempo e non appare datato, anzi la vicenda della sfortunata protagonista si fa ancora seguire con la giusta dose di angoscia e paura che ci si aspetta da una pellicola di questo genere. Girato in Kansas e Utah prevalentemente con attori locali, la pellicola ha come protagonista la sconosciuta (ma brava) Candace Hilligoss, allieva di Lee Strasberg, che ben interpreta il ruolo di una giovane organista, che dopo essere inspiegabilmente sopravvissuta ad un incidente d'auto, si trova perseguitata da spettrali apparizioni. Il regista Harvey gioca abilmente sul labile confine tra reale e irreale, tra il mondo dei vivi e quello dei morti. La colonna sonora è suonata su un organo da teatro in grado di produrre suoni unici che risultano efficaci nell'accrescere il clima di tensione della storia. L'aspetto delle creature spettrali anticipa curiosamente quello degli zombi di Romero ne La Notte dei morti viventi. L'attrice Candace Hilligoss comparirà in un'altra pellicola horror, The Curse of the Living Corpse (1964). A testimonianza della sua fama postuma, di Carnival of Souls è stato girato un remake nel 1998 che in verità ha poco in comune con l'originale, tranne il finale. Compare in un cameo come tributo Sidney Berger, già apparso nel film originale nel ruolo di John Linden, l'invadente corteggiatore della protagonista. Carnival of Souls ha anche ispirato un videogioco, CarnEvil.
Possiamo ritenere Carnival of Souls un'opera che anticipa in qualche modo l'atmosfera di certi lavori di David Lynch o le tematiche di film ben più famosi come Il Sesto Senso o il giapponese Kairo e il suo remake americano Pulse.

Autore: Guru





Guarda il film

Film completo - Public Domain


Lingua: inglese


Film completo


Lingua: inglese Versione sottotitolata italiano


Commenti

 Carnival of Souls