Recensione - Scheda Film

 47 Ronin

47 Ronin



Recensione: "Raccontare la storia dei 47 Ronin è come raccontare la storia del Giappone...". La frase di apertura del film non trova totale riscontro in 47 Ronin, spettacolare action-fantasy diretto dall'esordiente Carl Rinsch. Infatti il film mantiene solo lo schema essenziale dell'originale storia dei 47 ronin, che in Giappone viene tramandata da secoli e rappresenta il massimo simbolo dello spirito tradizionale giapponese fatto di senso dell'onore e sacrificio. I quarantasette Ronin erano un gruppo di samurai che nel diciottesimo secolo si opposero allo shogun (capo del governo e detentore del potere assoluto nel Giappone feudale) per vendicare l’uccisione del loro daimyo (padrone), rimasto vittima di un complotto.
Questa trasposizione fantasy non convince del tutto e in un certo senso mette in secondo piano la vicenda di eroismo collettivo dei samurai nipponici per dare risalto all'eroismo individuale, più adatto allo spirito hollywoodiano, rappresentato dal personaggio di Kai interpretato da Keanu Reeves, nelle vesti di un uomo emarginato, metà giapponese e metà britannico, prima allevato da demoni e poi accolto benevolmente dal daimyo. La parte fantasy è costituita dall'inserimento (talvolta gratuito e pretestuoso), accanto ai personaggi più tradizionali, di demoni, streghe mutanti e mostri vari che seppur ben realizzati tecnicamente, travisano e trasformano l'epica storia dei 47 ronin in una sorta di Avatar del Sol Levante. Se non si guarda troppo ai classici del cinema giapponese sulla vicenda, 47 Ronin è comunque un film abbastanza coinvolgente, dotato di buon ritmo e con alcune buone interpretazioni come quella di Hiroyuki Sanada, attore di grande presenza scenica, nella parte di Oishi il capo dei samurai/ronin. Certo, i rapporti tra i vari personaggi rimangono schematici e poco sviluppati, come la storia d'amore tra il mezzosangue Kai e la figlia del daimyo.
Una nota di merito va data ai costumi sgargianti e colorati curati da Penny Rose già costumista di pellicole come Pirati dei Caraibi - La maledizione del forziere fantasma, Svalvolati on the road, Prince of Persia - Le sabbie del tempo, Pirati dei Caraibi - Ai confini del mondo, Pirati dei Caraibi - Oltre i confini del mare e The Lone Ranger. La Rose dichiarò di aver realizzato ogni costume personalizzandolo e adattandolo alle caratteristiche di ogni singolo personaggio.
In sintesi, come in molte altre produzioni hollywoodiane recenti, vengono riletti in chiave fantasy-horror la storia e i racconti tradizionali contaminandoli con mostruosità varie sulla falsariga di film come 300, Scontro tra titani, Biancaneve e il cacciatore, Il cacciatore di vampiri etc...


Autore: Guru





Guarda il trailer

Trailer italiano ufficiale


Lingua: italiano


Commenti

 47 Ronin